Ing. Ranieri Marino  - Consulenti in proprietà industriale
Finanziamenti ai marchi  

Marchi + 2:
UIBM ed Unioncamere rifinanziano le agevolazioni a favore delle Imprese italiane che tutelano i propri marchi all’estero mediante il deposito di una domanda di registrazione di marchio comunitario o di marchio internazionale promuovendo un nuovo bando (Marchi + 2 - scaricabile qui) che stanzia 2,8 milioni di euro per l’erogazione di contributi a fondo perduto come sostegno alle spese sostenute per il deposito delle domande di registrazione o la tutela delle stesse presso gli Uffici competenti.
 
Le imprese interessate al contributo sono tutte le micro, piccole e medie imprese italiane, incluse le ditte individuali, che siano titolari o contitolari di almeno una domanda di registrazione di marchio comunitario o di marchio internazionale anche non ancora registrata ma comunque pubblicata. Nono sono invece ammesse al contributo le domande di registrazione che siano di esclusiva titolarità di persone fisiche o di liberi professionisti.
 
Le domande possono essere presentate a partire dal 02 Febbraio 2016 e saranno accolte fino all’esaurimento dei fondi, con gestione delle domande di contributo secondo la modalità “a sportello”, ossia in ordine cronologico di presentazione.
 
Le spese ammesse a contributo sono quelle sostenute per attività di consulenza specialistica per ricerche di anteriorità del marchio da registrare e per il deposito della domanda di registrazione, per il pagamento delle tasse di deposito e registrazione e per attività di consulenza legale per la tutela del marchio in eventuali fasi di opposizione, rifiuto o rilievo avanti l’Ufficio Comunitario (UAMI) o Internazionale (WIPO).
 
Sono altresì ammesse al contributo le spese sostenute per la progettazione grafica o dell’elemento verbale associato al marchio da registrare, purchè affidate ad una società di grafica o professionista qualificato come grafico.
 
Non sono ammesse al contributo le spese sostenute prima del 01 Febbraio 2015.
 
Il contributo massimo erogato è pari all’80% delle spese sostenute, elevato al 90% per spese relative alla designazione di USA e Cina nell’ambito di una domanda di registrazione di un marchio internazionale.
 
Per ogni tipologia di spesa è previsto uno specifico importo massimo rimborsabile indicato all’interno del bando. L’importo massimo rimborsabile per ogni domanda di contributo è pari ad €6000 nel caso di domanda di marchio comunitario mentre può essere compreso tra €6000 ed €8000 per domande di registrazione di marchio internazionale.
 
Ogni impresa può presentare più domande di contributo relative a differenti domande di registrazione di marchio ma l’importo massimo erogabile a favore di ogni singola impresa è pari ad €20000.
 
Lo studio Marino offre alla sua clientela assistenza tecnico-legale per tutte le attività di consulenza tecnico-legale relative al marchio da registrare, a partire dall’attività di ricerca di similitudine, al deposito della domanda di registrazione, fino a tutte le attività di consulenza per la tutela del proprio marchio, sia in ambito nazionale che comunitario ed internazionale.
 
Lo studio Marino offre anche assistenza per l’allestimento delle domande per la richiesta dei contributi previsti dal presente bando.
 
Per maggiori approfondimenti clicca qui