Ing. Ranieri Marino  - Consulenti in proprietà industriale
Brevetto per Modello di Utilità

Il brevetto per modello di utilità (o semplicemente modello di utilità - da non confondersi con i disegni e modelli che tutelano la forma estetica di oggetti) è una forma di privativa con cui è possibile tutelare nuove configurazioni di oggetti (siano essi prodotti, macchine, impianti o parti di essi) purchè il nuovo modello sia nuovo ed originale rispetto alla tecnioca nota e conferisca all'oggetto una maggiore efficacia o comodità d'uso.

La durata massima di un brevetto per modello di utilità è di 10 anni a partire dalla data di deposito ed il suo mantenimento in vita può essere legato al pagamento di una tassa, con cadenza variabile a seconda degli Stati in cui è richiesto. Ad esempio, in Italia
alla scadenza del primo quinquennio è richiesata una tassa di rinnovo con cui il modello di utilità viene confermato per i successivi cinque anni e quindi fino alla sua naturale scadenza.

Come per i brevetti di invenzione, anche i modelli di utilità hanno validità puramente nazionale ed inoltre  rappresentano una forma di privativa non sempre presente in tutti gli Stati (ad esempio esiste in Italia e Germani ma non negli USA). In ogni caso una domanda per modello di utilità conferisce anch'esso un diritto di priorità di un anno dalla sua data di deposito per il successivo deposito di una o più domande estere per modello di utilità o anche per brevetto di invenzione (comprese domande di brevetto europeo, internazionali PCT o in USA), qualora ne sussistano i requisiti.